PROGRAMMA DI STUDI CON S.S. 42 SAKYA GONGMA TRIZIN RINPOCHE

7 SETTEMBRE - 16 NOVEMBRE

Su richiesta della Fondazione SachenSua Santità 42 Sakya Gongma Trizin Rinpoche ha accettato di conferire una serie di insegnamenti su "Una ghirlanda di gioielli" di Drogön Chögyal Phagpa. I Centri di Khenchen Sherab hanno aderito a questa meravigliosa iniziativa e hanno organizzato un programma di studio basato su questi insegnamenti, a partire da settembre.

PIÙ INFO E ISCRIZIONE

PROGRAMMA DI STUDI CON CHRISTIAN BERNERT

FILOSOFIA BUDDHISTA, Modulo 2.2. 
COSTRUIRE UNA TABELLA DI MARCIA PER IL SENTIERO

Incontri:

23 Ottobre: Filosofia buddhista, parte 2.2. (sessioni 1 & 2)

20 Novembre: Filosofia buddhista, parte 2.2. (sessioni 3 & 4)

4 Dicembre: Filosofia buddhista, parte 2.2. (sessioni 5 & 6)

PROGRAMMA DI OTTOBRE


Per il programma completo ad Arosio e in altri centri fondati da Khenchen Sherab Gyaltsen Amipa e altre proposte on-line di Sakya Dharma Family, clicca qui.

Accumulazione collettiva per la rapida dissoluzione della pandemia COVID-19


La nostra famiglia di Dharma sta accumulando i mantra di Loma Gyonma e le preghiere di Thangtong Gyalpo per aiutare a purificare le cause e le condizioni di questa pandemia di Covid-19. Siete tutti benvenuti ad unirvi a noi.
Tutti questi accumuli saranno dedicati per il beneficio di tutti gli esseri senzienti durante il rituale di Loma Gyonma presso il nostro centro principale SAKYA TSECHEN LING, Francia il 26 maggio 2021 durante il Saga Dawa Düchen

Omaggio al Guru

Il 14 aprile 2014 alle ore 11:04 il nostro amatissimo Guru ha lasciato il suo corpo ma non la sua capacità di trasmettere il Santo Dharma in modo puro e continuo.

Nella sua abitazione privata a Rikon si sono svolte le pratiche che lo accompagnano in questo viaggio e dove la sua preziosa presenza era palpabile sia di giorno che di notte.

In accordo con la tradizione tibetana, per sette settimane, sono state eseguite preghiere e rituali di buon auspicio per il nostro Guru a Rikon, nei suoi centri e in tanti monasteri. 

Egli ha dedicato interamente la sua esistenza alla pratica del Dharma ottenendo il più alto livello di istruzione nell'università monastica a Sakya. E' stato scelto dal Dalai Lama per venire in Svizzera negli anni sessanta a sostegno della prima comunità tibetana in esilio. Ma non si è fermato solo a questo, ha fondato diversi Centri Dharma in diverse nazioni europee dove ha condiviso, con i suoi discepoli, la sua esperienza spirituale caratterizzata da un grande amore compassionevole e saggezza.

Il suo esempio di vero praticante di Dharma ci ha insegnato che una fede profonda trascende l'impermanenza dei fenomeni e che sono i discepoli a far rinascere i Maestri tramite la loro devozione e pratica sincera in accordo agli insegnamenti ricevuti.

Egli ci ha donato tutto quello che aveva e indicato chiaramente il sentiero da percorrere. Seguendo le sue istruzioni, sicuramente, si raggiunge la meta, il posto dove non vi è più separazione nè rammarico per ciò che si ritiene di aver perso.

Egli non ci ha lasciato, si è solo modificato, temporaneamente, il suo modo di insegnare. Ogni volta che compiamo un'azione virtuosa Lui è con noi, ogni volta che il nostro sorriso è colmo di amore stiamo praticando i Suoi insegnamenti, ogni volta che sappiamo prendere la giusta decisione, abbiamo compreso il Dharma.

Il discepolo che vive in armonia con se stesso non è mai solo.