Prossimo seminario con ven. Khenpo Tashi Sangpo Amipa

16 - 18 MARZO 2018: IL GURUYOGA DI SAKYA PANDITA / MANJUSHRI - INSEGNAMENTI E INIZIAZIONE con ven. Khenpo Tashi Sangpo Amipa
La pratica del Guruyoga in relazione a Sakya Pandita, considerato un’emanazione di Manjushri, personificazione dell’aspetto di saggezza, è una delle pratiche speciali della scuola Sakya. Le benedizioni del Guru, se unite ad una nostra intensa devozione, ci permettono di riconoscere molto velocemente la natura della mente.
SIETE GENTILMENTE PREGATI DI ASSISTERE ALL'INTERA SESSIONE.
* Orario: venerdì 20:30 – 21:30, sabato e domenica 10:00 – 12:00 e 13:30 – 15:30

Attività settimanali febbraio 2018


MAR 6.2. Studio e meditazione del martedì sera: con Mike
19.15 - 20.30   IL SENTIERO COMPLETO: Thupa Gongsal, di Sakya Pandita, “Le sei perfezioni / paramita
L'argomento dei prossimi incontri è l'approfondimento delle sei perfezioni, l'essenza della via del Bodhisattva. La pratica delle sei perfezioni include tutto quello di cui abbiamo bisogno per poter sviluppare il nostro potenziale spirituale e giungere all'illuminazione. Lo studio di questo tema ci aiuterà a capire come concretamente praticare i punti essenziale del sentiero Buddhista. 
20.30 - 21.00   Meditazione

MAR 13.2. - nessun attività!

MER 14.2. GUTOR: con Khenpo Tashi
19.15    Rituale di Mahakala con Gutor, un rituale per dissipare le negatività dell’anno trascorso e per la protezione del nuovo anno tibetano.
A seguire zuppa Tibetana con nove ingredienti e messaggi.

VEN 16.2. LOSAR - L’anno nuovo tibetano 2145 del cane di terra: con Khenpo Tashi
10.00 - 12.00   rituale e preghiere, appendere le nuove bandiere e offerta dell’incenso

SAB 17.2. FESTA PER LOSAR (durante il seminario): con Khenpo Tashi
Anche i famigliari sono benvenuti.
12.00 - 13.30   pranzo offerto dal centro à p.f. iscriversi entro mercoledì 14.2. cliccando QUI (posti limitati)
13.30 - 16.00   rituale dei 16 Arhat, video, tè e dolci per festeggiare insieme

MAR 20.2. Studio e meditazione del martedì sera: con Mike
19.15 - 20.30   IL SENTIERO COMPLETO: Thupa Gongsal, di Sakya Pandita, “Le sei perfezioni / paramita
I singoli incontri del Sentiero Completo sono aperti a tutti, anche a chi non segue tutto il percorso di studio e pratica su tale tema.
L'argomento dei prossimi incontri è l'approfondimento delle sei perfezioni, l'essenza della via del Bodhisattva. La pratica delle sei perfezioni include tutto quello di cui abbiamo bisogno per poter sviluppare il nostro potenziale spirituale e giungere all'illuminazione. Lo studio di questo tema ci aiuterà a capire come concretamente praticare i punti essenziale del sentiero Buddhista. 
20.30 - 21.00   Meditazione

MAR 27.2.        Studio e meditazione del martedì sera: con Mike
19.15 - 20.45     LA SADHANA DI HEVAJRA
Riservato a coloro che hanno ricevuto l'iniziazione di Hevajra!
Incontro mensile dedicato allo studio e alla pratica di Hevajra, un metodo molto efficace che ci permette di trasformare la mente ordinaria in saggezza primordiale e amore onnipervasivo. 
P.F. portate il vostro testo.

Omaggio al Guru

Il 14 aprile 2014 alle ore 11:04 il nostro amatissimo Guru ha lasciato il suo corpo ma non la sua capacità di trasmettere il Santo Dharma in modo puro e continuo.

Nella sua abitazione privata a Rikon si sono svolte le pratiche che lo accompagnano in questo viaggio e dove la sua preziosa presenza era palpabile sia di giorno che di notte.

In accordo con la tradizione tibetana, per sette settimane, sono state eseguite preghiere e rituali di buon auspicio per il nostro Guru a Rikon, nei suoi centri e in tanti monasteri. 

Egli ha dedicato interamente la sua esistenza alla pratica del Dharma ottenendo il più alto livello di istruzione nell'università monastica a Sakya. E' stato scelto dal Dalai Lama per venire in Svizzera negli anni sessanta a sostegno della prima comunità tibetana in esilio. Ma non si è fermato solo a questo, ha fondato diversi Centri Dharma in diverse nazioni europee dove ha condiviso, con i suoi discepoli, la sua esperienza spirituale caratterizzata da un grande amore compassionevole e saggezza.

Il suo esempio di vero praticante di Dharma ci ha insegnato che una fede profonda trascende l'impermanenza dei fenomeni e che sono i discepoli a far rinascere i Maestri tramite la loro devozione e pratica sincera in accordo agli insegnamenti ricevuti.

Egli ci ha donato tutto quello che aveva e indicato chiaramente il sentiero da percorrere. Seguendo le sue istruzioni, sicuramente, si raggiunge la meta, il posto dove non vi è più separazione nè rammarico per ciò che si ritiene di aver perso.

Egli non ci ha lasciato, si è solo modificato, temporaneamente, il suo modo di insegnare. Ogni volta che compiamo un'azione virtuosa Lui è con noi, ogni volta che il nostro sorriso è colmo di amore stiamo praticando i Suoi insegnamenti, ogni volta che sappiamo prendere la giusta decisione, abbiamo compreso il Dharma.

Il discepolo che vive in armonia con se stesso non è mai solo.