Visita di Sua Santità Sakya Trizin in Ticino

È con grande gioia che desideriamo ringraziare Sua Santità Sakya Trizin per i suoi preziosi insegnamenti tenuti al Palazzo dei Congressi di Lugano il 1 luglio 2014 e condividere con voi alcune fotografie relative a questo evento (clicca qui per visualizzare le foto).
Cogliamo l'occasione per ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questa visita.

Prossimo insegnamento con Lama Tashi Sangpo Amipa

                   7. - 9.11.  Insegnamenti su Bodhicaryavatara di Shantideva/parte 2
Il Bodhicaryavatara “Una guida allo stile di vita del Bodhisattva”  è un famoso testo buddhista del sentiero Mahayana. Comprende dieci capitoli dedicati allo sviluppo di Bodhicitta (la mente dell'Illuminazione) tramite la pratica delle sei perfezioni (Skt. Pāramitā).

“Ogni sofferenza che si manifesta in questo mondo deriva dal desiderio di ricercare la felicità per se stessi. Ogni felicità che si manifesta in questo mondo deriva dal voler rendere felici gli altri.” (Shantideva)

Attività settimanali novembre 2014

MAR 4.11.        Studio e meditazione di martedì sera: Lama Tashi
  19.15                NGÖNDRO - le pratiche preliminari:
                          3. l’offerta del mandala dell’universo, parte 1
  20.00                 Meditazione su Buddha Avalokiteshvara
MAR 11.11.      Studio e meditazione di martedì sera: con Clemente
19.15                 Proiezione del film con Robin Williams “Al di là dei sogni”, parte 1
Interpretazione secondo il pensiero buddhista. Meditazione sulla compassione.
Questo film contiene molti riferimenti allegorici alla Divina Commedia di Dante   Alighieri e al mito di Orfeo ed Euridice.
GIO 13.11. LHABAB DÜCHEN - il ritorno del Buddha dalla sfera degli déi.
                          È una delle quattro grandi feste buddhiste: Il ritorno di Buddha dalla sfera degli déi di    Indra, dove Sua madre rinacque. Buddha diede in questo universo insegnamenti della durata di tre mesi.
Il centro resterà chiuso; tuttavia è un giorno di grande auspicio per accumulare dei meriti.
MAR 18.11.   Studio e meditazione di martedì sera: con Clemente
19.15                 Proiezione del film con Robin Williams “Al di là dei sogni”, parte 2
      Interpretazione secondo il pensiero buddhista. Meditazione sulla compassione. 
MAR 25.11.      Studio e meditazione di martedì sera: con Brigitte
19.15                 LA CONSAPEVOLEZZA nella meditazione e nella vita quotidiana / parte 3
20.15                 Meditazione sulle Quattro Meditazioni Illimitate

Omaggio al Guru

Il 14 aprile 2014 alle ore 11:04 il nostro amatissimo Guru ha lasciato il suo corpo ma non la sua capacità di trasmettere il Santo Dharma in modo puro e continuo.

Nella sua abitazione privata a Rikon si sono svolte le pratiche che lo accompagnano in questo viaggio e dove la sua preziosa presenza era palpabile sia di giorno che di notte.

In accordo con la tradizione tibetana, per sette settimane, sono state eseguite preghiere e rituali di buon auspicio per il nostro Guru a Rikon, nei suoi centri e in tanti monasteri. 


Egli ha dedicato interamente la sua esistenza alla pratica del Dharma ottenendo il più alto livello di istruzione nell'università monastica a Sakya. E' stato scelto dal Dalai Lama per venire in Svizzera negli anni sessanta a sostegno della prima comunità tibetana in esilio. Ma non si è fermato solo a questo, ha fondato diversi Centri Dharma in diverse nazioni europee dove ha condiviso, con i suoi discepoli, la sua esperienza spirituale caratterizzata da un grande amore compassionevole e saggezza.


Il suo esempio di vero praticante di Dharma ci ha insegnato che una fede profonda trascende l'impermanenza dei fenomeni e che sono i discepoli a far rinascere i Maestri tramite la loro devozione e pratica sincera in accordo agli insegnamenti ricevuti.

Egli ci ha donato tutto quello che aveva e indicato chiaramente il sentiero da percorrere. Seguendo le sue istruzioni, sicuramente, si raggiunge la meta, il posto dove non vi è più separazione nè rammarico per ciò che si ritiene di aver perso.

Egli non ci ha lasciato, si è solo modificato, temporaneamente, il suo modo di insegnare. Ogni volta che compiamo un'azione virtuosa Lui è con noi, ogni volta che il nostro sorriso è colmo di amore stiamo praticando i Suoi insegnamenti, ogni volta che sappiamo prendere la giusta decisione, abbiamo compreso il Dharma.

Il discepolo che vive in armonia con se stesso non è mai solo.