Sua Santità il 42° Sakya Trizin Ratna Vajra Rinpoche

Visita di

SUA SANTITÀ IL 42° SAKYA TRIZIN RATNA VAJRA RINPOCHE
ad Arosio dal 11 al 13 luglio 2017
che darà un insegnamento introduttivo al Vajrayana e
conferirà l’iniziazione di Hevajra.

Per ulteriori dettagli e per la registrazione clicca QUI

Cerimonia d’intronizzazione di S. S. il 42° Sakya Trizin

Il 9 marzo 2017 al Sakya Monastero Magon Thubten Namgyal Ling, Puruwala, Himachal Pradesh, India, sarà intronizzato il 42° Sakya Trizin.

Per ulteriori dettagli clicca QUI.

 

Prossimo seminario con Khenpo Dakpa Wöser


19. - 21.5. “UNA CHIARA DIFFERENZIAZIONE DEI TRE CODICI” COMBINATO CON “CHIARIRE L’INTENTO DEL SAGGIO (THUPA GONGSAL/TIB.)”
Questi due importanti testi sono stati scritti da Sakya Pandita (1182-1251). Il primo tratta i tre grandi “codici della disciplina” – ossia i tre voti Pratimoksha, Bodhisattva e Vajrayana e la loro corretta osservanza. Il secondo tratta il completo sentiero per l’illuminazione.
Orario: Venerdì: 20.30 - 22.00 / Sabato e Domenica: 10.00 - 12.00 / 13.30 - 15.30
         Per favore iscriversi QUI


Attività settimanali aprile 2017

MAR 4.4. Studio del martedì sera: con Mike
19.15   L’UTTARATANTRA DI MAITREYA, parte 7:
Questo importante testo tratta la natura di Buddha, l’essenza illuminata presente in tutti gli esseri. Si tratta di un testo fondamentale anche per comprendere gli insegnamenti Vajrayana e Mahamudra.
20.15   Meditazione su Buddha Avalokiteshvara con Khenpo Tashi

MAR 11.4. Meditazione del martedì sera: con Mike
19.15 - 20.45   Introduzione alla MEDITAZIONE SULLA CONSAPEVOLEZZA in accordo ad un Terma (sanskr.: “tesoro spirituale”) di Padmasambhava, parte 2:
Come possiamo purificare le percezioni, i pensieri e le emozioni utilizzando la consapevolezza.

MER 12.4. Corso “Introduzione al Vajrayana” (5 incontri): con Mike
19.30 - 20.00   Meditazione (spiegazione e pratica di alcune tecniche fondamentali)   
20.00 - 20.45   Introduzione al Vajrayana

VEN 14.4. Anniversario di ven. Khenchen Sherab (1931 - 2014)
Il centro rimarrà chiuso, tuttavia potete eseguire la meditazione del Guruyoga o altre pratiche pensando a lui (il seminario di aprile sarà dedicato anche a Khenchen Sherab).

MAR 18.4. Studio del martedì sera: con Mike
19.15 - 20.45   L’UTTARATANTRA DI MAITREYA, parte 8: 
Questo importante testo tratta la natura di Buddha, l’essenza illuminata presente in tutti gli esseri. Si tratta di un testo fondamentale anche per comprendere gli insegnamenti Vajrayana e Mahamudra.

MER 19.4. Corso “Introduzione al Vajrayana” (5 incontri): con Mike
19.30 - 20.00   Meditazione (spiegazione e pratica di alcune tecniche fondamentali)   
20.00 - 20.45   Introduzione al Vajrayana

MAR 25.4. Meditazione del martedì sera: con Khenpo Tashi
19.15 - 19.45   LUNG” dell’UTTARATANTRA DI MAITREYA trasmesso da Khenpo Tashi, parte 5.
Il “lung” è la “trasmissione letta” di un testo che garantisce la tradizione ininterrotta di tale testo, e porta con se tutte le benedizioni del lignaggio. Ricevere il “lung” ci aiuta a capire più profondamente il testo.
19.45 - 20.45   Rituale di Mahakala (giorno di Mahakala)

MER 26.4. Corso “Introduzione al Vajrayana” (5 incontri): con Mike
19.30 - 20.00   Meditazione (spiegazione e pratica di alcune tecniche fondamentali)   
20.00 - 20.45   Introduzione al Vajrayana

SAB 29.4. Anniversario di Sua Santità Jigdal Dagchen (1929 - 2016)
Il centro rimarrà chiuso, tuttavia potete eseguire la meditazione del Guruyoga o altre pratiche pensando a lui (il seminario di aprile sarà dedicato anche a S.S. Jigdal Dagchen).

Omaggio al Guru

Il 14 aprile 2014 alle ore 11:04 il nostro amatissimo Guru ha lasciato il suo corpo ma non la sua capacità di trasmettere il Santo Dharma in modo puro e continuo.

Nella sua abitazione privata a Rikon si sono svolte le pratiche che lo accompagnano in questo viaggio e dove la sua preziosa presenza era palpabile sia di giorno che di notte.

In accordo con la tradizione tibetana, per sette settimane, sono state eseguite preghiere e rituali di buon auspicio per il nostro Guru a Rikon, nei suoi centri e in tanti monasteri. 

Egli ha dedicato interamente la sua esistenza alla pratica del Dharma ottenendo il più alto livello di istruzione nell'università monastica a Sakya. E' stato scelto dal Dalai Lama per venire in Svizzera negli anni sessanta a sostegno della prima comunità tibetana in esilio. Ma non si è fermato solo a questo, ha fondato diversi Centri Dharma in diverse nazioni europee dove ha condiviso, con i suoi discepoli, la sua esperienza spirituale caratterizzata da un grande amore compassionevole e saggezza.

Il suo esempio di vero praticante di Dharma ci ha insegnato che una fede profonda trascende l'impermanenza dei fenomeni e che sono i discepoli a far rinascere i Maestri tramite la loro devozione e pratica sincera in accordo agli insegnamenti ricevuti.

Egli ci ha donato tutto quello che aveva e indicato chiaramente il sentiero da percorrere. Seguendo le sue istruzioni, sicuramente, si raggiunge la meta, il posto dove non vi è più separazione nè rammarico per ciò che si ritiene di aver perso.

Egli non ci ha lasciato, si è solo modificato, temporaneamente, il suo modo di insegnare. Ogni volta che compiamo un'azione virtuosa Lui è con noi, ogni volta che il nostro sorriso è colmo di amore stiamo praticando i Suoi insegnamenti, ogni volta che sappiamo prendere la giusta decisione, abbiamo compreso il Dharma.

Il discepolo che vive in armonia con se stesso non è mai solo.